DETOX?🤔... Chiamiamole Buone Abitudini!

Aggiornamento: 29 feb 2020


Che sia per riprendersi da dopo le feste o per periodicamente fare un reset del corpo, ci sono delle piccole abitudini che possiamo integrare nella vita di tutti i giorni.

Allora su con il morale e stampiamoci un bel sorriso sul viso, si perché il modo in cui ci poniamo nei confronti di un programma alimentare diverso, fa la differenza.


Ecco alcuni consigli da provare per una settimana:

1. Vietato digiunare!!! Si avete capito bene! Per prima cosa non ha senso stare a digiuno per due giorni, scompensando gli equilibri del nostro organismo senza ottenere alcun risultato. Inoltre come vi sentireste se sapeste di non poter mangiare per due giorni…… vedo già il terrore sul vostro viso.


2. Bisogna mangiare alimenti che siano depurativi per il nostro corpo e che ci aiutino ad eliminare le tossine accumulate in questi giorni. Quindi SI a verdura, cereali, legumi, frutta, tisane alle erbe, e tanta acqua….2 lt sono più che sufficienti. Non prosciugate i torrenti nella speranza di fare prima, sarete solo gonfi! NO a caffè, alcolici, prodotti di origine animale, farine bianche, zucchero e sale, tutti alimenti che tendono ad infiammare maggiormente il corpo e appesantiscono fegato e intestino.



3. Mai saltare la colazione, il pasto che mette in moto il nostro metabolismo e il nostro corpo.

Variamola il più possibile, partendo sempre da un bicchiere di acqua tiepida, che è sufficiente da sola a rimettere in moto l' intestino, se volete a volte potete aggiungere mezzo limone spremuto, ma cercato in questo caso di berlo preferibilmente con una cannuccia, l' acidità del limone intacca i vostri denti e tende lentamente a corroderli. Quindi non esagerate.

Dopo una mezz’ora possiamo mangiare della frutta cotta con una spolverata di cannella, oppure una tazza di the verde o bianco (potenti antiossidanti e depurativi) con due fette di pane integrale ai semi con un velo di marmellata, oppure una bella spremuta di arancia e una manciata di mandorle.

Approfittate per provare prodotti nuovi come i porridge, ce ne sono tantissimi in commercio, a base di fiocchi di avena o miglio, cereali alcalinizzanti e purificanti. Comprate quelli dove non c’ è bisogno di cottura… la mattina si va tutti di fretta! 

Un rimedio fantastico per rimettere in moto l' intestino e risolvere anche problemi di stipsi, da preparare la sera per la mattina dopo, è mettere in frigorifero un bicchiere di acqua con un cucchiaio di semi di lino. Quando lo preparate, dategli una bella girata e copritelo. La mattina dopo, toglietelo dal frigo, fatelo stemperare un po’, date una bella girata e filtrate. Vi accorgerete che avrete un liquido leggermente più denso. I semi di lino avranno rilasciato le loro sostanze, a quel punto bevetela. Sarà un toccasana per il vostro intestino!



4. A pranzo e a cena variate il più possibile con zuppe a base di cereali e legumi, verdure crude o minestroni, accompagnateli sempre con una fetta di pane integrale ai semi tostato e condite con olio a crudo. Possibilmente riducete al massimo l’uso del sale. Vi garantisco che saziano molto, specialmente se mangiati con consapevolezza. Che vuol dire? Niente pasti mordi e fuggi, prendetevi il vostro tempo, sedetevi e masticate, niente utilizzo di dispositivi elettronici, staccatevi dal cellulare per una volta, vi assicuro che se scoppia una guerra vi avvertono comunque! Dopo cena, se vi viene un languirono, va bene sgranocchiare una manciata di frutta secca, mandorle, semi di zucca o 4 noci. No, la glassa del panettone rimasto dalle feste non vale anche se ha le mandorle sopra! Bevete tisane alle erbe depurative, fate come me, trovatevi una buona erboristeria e fatela diventare il vostro ‘spacciatore di fiducia’, chiedete consiglio su quali miscele fanno al caso vostro.




5. Regolarizzate il più possibile i vostri orari dei pasti, date al corpo la possibilità di rimettersi in moto senza scompensi, so che con la vita di oggi specialmente in città non è facile ma provateci.


6. Tra un pasto e un altro, si a un frutto fresco, provate una mela al giorno che aiuta il fegato a depurarsi, oppure un po’ di frutta secca o uno yogurt magro meglio se vegetale. Gli estratti sono anche una valida alternativa, preferiteli di verdure (cetriolo, sedano, finocchio) più che di frutta e beveteli lentamente, altrimenti il picco glicemico si innalza troppo velocemente.


7. Per i più temerari, la mattina si può bere un estratto di sedano puro, sia coste che foglie, a stomaco vuoto. Dopo ovviamente averlo accuratamente pulito. Bevuto regolarmente è un potente depurativo, migliorerà le vostre funzioni intestinali e vi donerà una pelle splendida ma ci vuole costanza.


8. Muovetevi, ogni giorno, anche solo per andare in ufficio o al supermercato. Non buttatevi in palestra con programmi esasperanti ma permettete al corpo di recuperare il suo ritmo. Camminate almeno mezz'ora ogni giorno possibilmente all'aria aperta, che vi aiuterà anche a liberare la mente. Rimettetevi in moto lentamente ma in modo costante così che poi avrete tutto il tempo di “definirvi” nei mesi che verranno. Dobbiamo prima pulire per poi definire.


9. Se ne avete la possibilità, fate una sauna una o due volte a settimana, vi aiuterà ad eliminare le tossine.


10. Si a sedute di meditazione o yoga che aiuteranno la vostra mente a calmarsi e di conseguenza il vostro corpo risponderà meglio ad ogni vostra azione.


11. Prendetevi cura anche della vostra pelle, specialmente noi donne, dovremmo fare qualche ciclo di maschere esfolianti e depurative per eliminare le cellule morte sia sul viso che sul corpo, (il mio consiglio Fresh Scrub )


Quindi SI a scrub, maschere e Kneipp (ciclo acqua calda e fredda che si può fare sotto la doccia, partendo dalla parte destra, lontani dal cuore e arrivare alla sinistra. Si può partire dalle caviglie al ginocchio o fino alla coscia. Qualche secondo è sufficiente per rimettere in moto la circolazione).


Dopo una settimana così, mi direte. Sono piccoli consigli che potete integrare in parte anche nelle vostre abitudini quotidiane al di là del periodo detox.


Piccolo approfondimento sul digiuno, vi ho detto subito che digiunare così senza motivo e senza assistenza medica non è concesso e lo ribadisco.

Quello che però vi consiglio al di là della Detox è un digiuno intermittente.


Lasciare a riposo il nostro apparato digerente per 16/18 ore è una buona pratica che si può mettere in atto una volta a settimana, basterà assumere l’ultimo pasto alle 18 e ricominciare a mangiare alle 12 del giorno successivo.


In questo modo, non invasivo, lasciamo che i nostri organi si riposino e svolgano il loro lavoro con calma. In più gli permettiamo di mettere in atto il processo di Autofagia cellurare, ovvero aiutiamo il nostro corpo a smaltire i "rifiuti" cellulari dannosi per il corpo. Vi accorgerete a lungo andare che ogni funzione migliorerà, anche se state cercando di smaltire qualche chiletto, perché il corpo avrà più energie e svolgerà meglio il suo lavoro senza un sovraccarico, eliminando quello che non serve e assimilando le sostanze importanti per noi.

Esistono, è vero, dei digiuni prolungati definiti ‘terapeutici’, ma, ve lo dice la parola stessa, vanno prescritti e seguiti scrupolosamente da un medico, perché non adatti a tutti e utili solo in certi casi. Quindi assolutamente NO ‘fai-da-te’!!!


Recenti ricerche basate su studi decennali, hanno messo a punto un' integratore completamente naturale in grado di aiutare il corpo a svolgere la funzione di autofagia, anche senza digiunare, questo grazie all'estrazione di sostanze chiamate Spermidine.


Altra piccola precisazione, per una buona detox si fa largo uso di frutta, verdura, cereali e legumi, e bisogna dar loro un occhio di riguardo. Scegliete ove possibile prodotti biologici, specie se consumati crudi. I cereali e i legumi comprateli secchi e cucinateli da soli. Potreste fare una grande quantità di zuppe diverse e poi congelarle in piccoli contenitori monodose per averli sempre a portata di mano, (pratica che ho imparato da mia madre. Ha sempre voluto che mangiassimo in modo sano ma doveva sopperire alla mancanza di tempo settimanale di preparare pranzo e cena sul momento....oggi è di moda chiamarla MEAL PREP....mamma, sempre detto che stavi avanti!😉).

Un pomeriggio di lavoro per una settimana di pasti ‘pronti’ ma salutari.


Qualora ci fossero problemi alimentari, patologie del tratto intestinale o si stiano assumendo particolari farmaci, è bene prima contattare il proprio medico per apportare modifiche alla propria dieta alimentare.


Non mi resta che augurarvi di iniziare il nuovo anno in modo più leggero… meno tossine, meno pensieri!

gif

"Yep Baby"

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti