Multipod e Multiscelte!

Aggiornamento: 16 mag 2020

Mi sono chiesta quanti, oltre a me, abbiano provato certe sensazioni negli ultimi mesi.

In questo periodo ho convertito la mia quarantena, ormai quasi al termine, in un' occasione di crescita ed espansione.


Il tempo che si è dilatato e mi sta permettendo di soffermarmi su cose che al contrario, non avrei avuto tempo di approfondire.


Questo Lockdown ha spezzato i nostri ritmi e togliendoci dai soliti schemi, ci ha dato un' opportunità. Penso che se abbiamo avuto la fortuna di esserci mantenuti in salute, abbiamo avuto la grande possibilità di fermarci (in modo giustificato), di costruire o ricostruire in alcuni casi.

Che siano rapporti familiari, genitori-figli, che sia come nel mio caso, il fatto di guardare dall'esterno la solita routine e dire "ok, quasi quasi cambio questa cosa, oppure provo a fare le stesse cose diversamente".

Ecco a me è successo questo, tra i corsi che ho seguito e seguo, tra le serate di presentazione dedicate a team diversi, tra le lezioni di yoga on line per i miei allievi, ma anche quella che mi dedico ogni settimana con il mio Maestro, Riccardo Gherardi, il tempo per scrivere è stato poco ma le idee si sono moltiplicate in modo esponenziale.

Io sono una MULTIPOD e ne vado orgogliosa.

Adesso... ne vado orgogliosa...


Da quando ho scoperto il nome e le definizione di quella caratteristica che mi accompagna da quando sono nata e soprattutto ho scoperto che quel senso di disagio che mi ha sempre accompagnato, non ha motivi di esistere, ne sono felice.


Che vuol dire Multipod?

Vi riporto un video bellissimo qui sotto di un TED.

Quando l' ho ascoltato io, mi sono sentita capita per la prima volta.😍

Perché per la prima volta, il fatto di essere una persona con talenti ed interessi diversi, che tende a vedere 10 soluzioni in 1, che fa collegamenti mentali ed esperienziali continui ....beh per la prima volta ho capito che no, non è un difetto!

Ti consiglio di guardare il video e vedere se qualcosa risuona dentro di te! 😉

Ti sei rivisto? Ti sei emozionato come me?

Non esiste una personalità giusta ed una sbagliata, esistono solo diverse personalità!


Mi viene in mente un paragone un pò particolare, ti chiedo di fare uno sforzo di fantasia:

I Multipod sono come il cervello e le sue sinapsi, ogni volta che se ne accende una crea una rete di collegamenti e stimoli per accenderne un'altra e così via, espandendosi sempre di più.

Gli Specialistici sono come il sistema cardiovascolare, si diramano perché si diversificano ma una volta scelta la via, vanno in profondità dall'arteria ai capillari, in un'unico posto fino in fondo.


Entrambi i sistemi sono perfetti così, sono diversi e nessuno è più importante dell' altro, anzi pensate se obbligassimo uno dei due a funzionare come l' latro, il nostro corpo andrebbe in tilt!

Andremmo contro natura!


Allora perché a volte obblighiamo le persone ad essere qualcosa che non sono e vorremmo farle andare contro la loro vera natura!


Nella mia vita il mio MULTIPOD mi ha portato a fare esperienze diverse, sempre nuove, tutte da me scelte liberamente e liberamente lasciate per arricchirmi con altro.

Quello che ho capito, anche se non nell'immediato è che ognuna di esse aveva un filo conduttore che la univa alla precedente.

Ho capito che ragiono in orizzontale e non in verticale.


Ti faccio un esempio dei miei ultimi anni da quando ho cominciato prima a praticare e studiare, poi insegnare Yoga. I miei principi si sono ben definiti da soli, sono diventati talmente forti che mi hanno obbligato ad un cambiamento.

Nel momento in cui li ho accettati e mi ci sono "buttata e pesce" l' universo ha continuato a mettere sul mio cammino situazioni che corrispondono a quei principi.

Ecco perché ho cominciato ad insegnare Yoga, ecco perché ho cominciato a lavorare con Ringana.


Parliamoci chiaro, non è che un giorno mi sia seduta, abbia letto un libro sui precetti dello Yoga e abbia cominciato a seguirli uno per uno... no non funziona così!


I principi dello Yoga moderno, al quale la maggior parte dello Yoga Occidentale fa riferimento, sono descritti negli Yoga Sutra di Patanjali e per l' esattezza nei suoi 8 Rami.

Te li spiego velocemente ma farò un post più approfondito perché, da praticante, è importante conoscerli meglio.

I primi due rami mettono l' attenzione su rispetto ed osservanze di regole verso se stessi e gli altri. Poi si passa alle Asana (posizioni) , forse il ramo più conosciuto, il quale viene prima di tutto. Prepara il corpo, permette di conoscerlo in modo da passare al Pranayama (respiro) con coscienza.

Pranayama, una pratica potente, più potente delle Asana, che bisogna saper controllare e non insegnare con leggerezza.

Segue il Pratyahra - l' abbandono, fino ad arrivare agli step successivi dove il corpo quasi svanisce e si cerca di arrivare all'ultimo stadio Samadhi (raggiunto da pochissimi), dove ci uniamo con il TUTTO.


Lo yoga è speciale, quando cominci a praticarlo (molto spesso si comincia dalle Asana) e continui a praticarlo nel tempo facendolo diventare parte della quotidianità, lui si radica dentro di te, comincia a lavorare in profondità, a cambiarti, soprattutto ti riporta sui primi due rami quasi senza farsi accorgere.

Valori come rispetto del sé e degli altri, rispetto per il proprio corpo, purezza delle proprie intenzioni, eticità..... diventano naturalmente parte di noi.


A quel punto della tua vita è talmente profondo che condiziona le tue scelte quotidiane, perché senti che non puoi tradire te stesso. Se nella vita di tutti i giorni non riesci a ritrovare i valori in cui credi, qualcosa non funziona.


Ovviamente va tutto rapportato ai giorni nostri ma questo non vuol dire far finta che certi principi non esistano.


Per me è stata naturale l' evoluzione di provare a trasmettere agli altri, e dar loro la possibilità di conoscere lo yoga nella speranza che arricchisca la loro vita e la renda più bella, come è successo a me.

Altrettanto naturale è stata la mia scelta di collaborare con un'azienda che da 24 anni si occupa di benessere della persona a 360°.

Un' azienda familiare che dal 1996 basa la sua filosofia sul rispetto dell' ambiente, delle persone che lavorano per lei, dei suoi clienti.

Dell' eticità ha fatto la sua bandiera e si è resa UNICA grazie alla scelta di abbracciare in pieno la FRESCHEZZA dei prodotti, andando completamente controcorrente.


Soprattutto mi ha colpito il fatto che sia un' azienda sincera.


Troppe volte ho sentito, specialmente negli ultimi anni, utilizzare parole come "Green", "Etico", "Sostenibile" per puro marketing e poi scoprivo che all'interno non vi era alcuna eticità nei confronti del personale, che la sostenibilità era fittizia.

Ringana invece non mente e non cavalca l' onda di una moda ma ha un obiettivo che si è prefissata 24 anni fa, quando nessuno parlava di questi temi e lo persegue ogni giorno migliorando sempre più, con una ricerca continua e mirata.


Io sono felice di farne parte e sono felice di accogliere persone che come me abbracciano certi valori. Lavorare in squadra è meraviglioso, insieme si possono raggiungere obiettivi importanti rimanendo fedeli a noi stessi.


QUI se vuoi trovi più info.


E per te cosa è importante?

Quali sono le scelte che ti danno forza e che ti fanno alzare felice la mattina?





66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti